Compilazione del 730


Pubblicato da studiopinato_admin il 1 febbraio 2015

730Dal 1993 è stato introdotto, come tipo di dichiarazione dei redditi, oltre al modello Unico, anche il modello 730, che si inserisce nel quadro dell’assistenza fiscale. L’assistenza fiscale è il sistema che consente al contribuenti di semplificare i propri adempimenti fiscali rivolgendosi ad un CAAF per l’elaborazione del modello 730. Il 730 è il modello per la dichiarazione dei redditi “preferito” dai contribuenti italiani (dipendenti e pensionati), perché richiede una compilazione semplificata ed è l’unico che garantisce il conguaglio fiscale direttamente nella busta paga o sul rateo della pensione.

Quando e come si può utilizzare il modello 730

  • può essere utilizzato da lavoratori dipendenti, pensionati, collaboratori coordinati e continuativi o a progetto che abbiano un sostituto d’imposta almeno nei mesi di giugno e luglio dell’anno di presentazione della dichiarazione;
  • deve essere presentato ad un CAAF o ad un professionista abilitato, questi hanno l’obbligo del visto di conformità;
  • i redditi che si possono dichiarare sono:
    • redditi di lavoro dipendente e/o assimilati
    • redditi fondiari
    • redditi di capitale
    • redditi di lavoro autonomo per i quali non è richiesta la partita IVA
    • alcuni redditi “diversi”
    • alcuni redditi a tassazione separata
  • può essere presentato in forma congiunta dai coniugi. In questo caso il coniuge dichiarante può non avere un sostituto d’imposta: il conguaglio verrà effettuato dal sostituto del dichiarante;
  • può essere presentato per conto di persone incapaci, compresi i minori, se per questi ricorrono le condizioni sopra indicate.

Chi non può utilizzare il modello 730:

Non possono utilizzare il modello 730 e devono presentare Modello Unico i contribuenti che:

  • nell’anno d’imposta hanno posseduto redditi d’impresa, anche in forma di partecipazione o redditi di lavoro autonomo;
  • devono presentare anche una delle seguenti dichiarazioni: IVA, Irap, sostituti d’imposta Modelli 770 semplificato e ordinario;
  • non sono residenti in Italia nell’anno di presentazione della dichiarazione e in quello precedente;
  • devono presentare la dichiarazione per conto di contribuenti deceduti;
  • nell’anno di presentazione della dichiarazione percepiscono redditi di lavoro dipendente erogati esclusivamente da datori di lavoro non obbligati ad effettuare le ritenute d’acconto.

(*) Clicca sulla categoria per leggere altri articoli correlati.


Contatti

Studio Pinato

Via San Lorenzo, 37/A
35031 Abano Terme (PD)
P: (049) 8600385
F: (049) 8618236
e-Mail
info@studiopinato.com

Orari:
Uffici aperti dal Lunedì al Venerdì, dalle 08.30 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.30.